martedì 20 novembre 2007

Continuano i lavori su OpenGL 3.0

L' OpenGL ARB ha annunciato alcuni cambiamenti nella nuova versione delle note api 3D, come si può leggere qui.
In particolare
Lo stato degli oggetti può essere parzialmente cambiato, dipende dal tipo dello stato dell' oggetto.
Abbiamo fissato un *minimo* di richiesta per texturing e rendering. Questo include:
- Il supporto a 16 bit floating point é richiesto per texture e renderbuffer. Il supporto per texture filtering e blending é ancora opzionale.
- Il formato di compressione S3TC é obbligatorio.
- Interleaved depth/stencil é un formato obbligatorio per il rendering FBO
- At least one GL3-capable visual or pixel format must be exported which supports front-buffered rendering.
OpenGL 3 non supporterà GL_DOUBLE token. Questo significa che non sarà possibile inviare double precision vertex data a OpenGL.
A format object has to be specified per texture attachment when a Program Environment Object is created. This helps minimize the shader re-compiles the driver might have to do when it discovers that the combination of shader and texture formats isn't natively supported by the hardware.
GL 3 terrà in cache solo un errore, e sarà il più vecchio.
The OpenGL pipeline will be in a valid state once a context is created. Various default objects, created as part of the context creation, will have reasonable default values. These values are such that a simple polygon will be drawn into the window system provided drawable without having to provide a Vertex array object, vertex shader or fragment shader.
GLSL related changes:
- GLSL 1.30 supporterà #include . The actual shader source for the #include is stored in a new type of object, A "Text Buffer" object. A text buffer object also has a name property, which matches the string name specified in a #include directive.
- Le vecchie variabili di stato gl_* GLSL sono accessibili tramite un blocco comune.


la traduzione completa seguirà appena possibile.

1 commento:

Anonimo ha detto...

sbrigati a tradurre!!!!