giovedì 24 aprile 2008

Apple ha comprato P.A.SEMI

Per chi ancora se lo ricorda, un tempo Apple usava i processori PowerPC nei suoi computer (anzi era stata una dei creatori di questa architettura insieme ad IBM e Motorola, il famoso consorzio AIM), poi visto il successo di iPod (e il conseguente cambio di definizione aziendale da Apple Computer ad Apple Inc) e problemi di produzione dei processori ppc da parte di Motorola/Freescale ed IBM, é stato deciso il passaggio ad Intel ed alla architettura x86 (e al peggioramento progressivo dei suoi prodotti in generale...). Inizialmente però era stata avvicinata P.A.SEMI, sviluppatrice della tecnologia PWRefficent, tant' é che il famoso ed improvviso cambio di sponda fece molto arrabbiare il presidente di questa compagnia che aveva già iniziato investimenti per la produzione.
Stranamente oggi apprendo che Apple si é comprata questo piccolo, ma interessante, produttore: credere che sia in vista un ritorno alle origini mi sembra assurdo, molto più probabile che voglia sfruttare la tecnologia di risparmio energetico per adattarla ad i processori di iPod e iPhone, basati su ARM.
In ogni caso é una notizia interessante che mostra come il destino sappia essere ironico.

Aggiornamento
Leggendo questo articolo sembra proprio che Apple voglia chiudere la produzione di PowerPC, ma che questo farà arrabbiare il Dipartimento della Difesa USA (DoD) che aveva commissionato 70.000 chip in oltre 10 sistemi per la difesa per un totale di 100 milioni di dollari, una cifra impressionante tanto che una fonte interna dichiara :
I've never seen such fast adoption of a product in the mil/aero world. Typically users in this area take a wait-and-see approach on new products, but that didn't happen this time.

trad.
Non ho mai visto un' adozione così rapida di un prodotto nel mondo militare e dell' aeronautica. Usualmente viene usato un approccio "aspettiamo e vediamo come va", ma non é successo questa volta.

Ufficialmente Apple ha ammesso l' acquisto ma non ha dichiarato le sue intenzioni.

Nessun commento: